Categoria: Racconti

Piccolo racconto compulsivo

Decidemmo di portare a cena i nostri smartphone. Non fu complicato. In quattro tap creai un evento. Con altri due ricercai i locali del centro e lanciai la votazione sul gruppo chiuso. Akimei e Lalla orientarono la scelta sul DobleFood: e così sia! Anche se la macrobiotica non mi attirava sapevo di poter contare su

La rendizione di Natale ed il rischio di non essere più buoni

“Arrivò la settimana di Natale, e con essa il momento del temibile rito che nel lessico familiare chiamiamo “rendizione“. I genitori fin dalle fasce gli avevano inculcato la necessità di regalare spontaneamente un suo balocco ai bimbi meno fortunati. Ma non poteva essere un gingillo qualsiasi. Le regole pretendevano un regalo vero, quindi la scelta doveva

ll misterioso caso delle chitarre di cartone

Vabbene la globalizzazione, vabbene le vendite sottocosto, vabbene pure la crisi ed il differenziale ballerino (non quello dell’automobile). Spiegatemi questa. Quest’anno per Natale 2011 ho deciso di regalare le “Paper Jamz“, le chitarre di cartone (che in realtà sono di plastica): Le trovate in rete con relativa facilità. Scelgo il modello con packaging completo (non blisterato),

A grandi passi verso il Natale

Il conto alla rovescia è iniziato, pochi giorni a Natale e spigolo.it prepara il suo personale presepe, frutto di notti insonni e di tecniche scopiazzate. Quest’anno gli obiettivi erano ambiziosi ed inversamente proporzionali al tempo a disposizione: costruire quasi tutto da me: montagne, edifici, struttura, senza utilizzare carta roccia e casette acquistate. ambientazione storica (palestinese),

A mia insaputa

A mia insaputa A mia insaputa acquistai un mezzanino vista gaudente, parzialmente indipendente. Venne il fioraio il profumo si spanse la casa sorrise ed il mutuo si estinse. Deh caro fattore di bene portatore traslucida il tuo volto affinchè ne abbia ricordo giacchè se a mia insaputa il dono fosse acclarato io possa ringraziare della
AWSOM Powered