C’era una Fois (sogno di una notte di mezzo campionato)

15 gennaio 2009

Campionato sassarese di subbuteo 2009: Fois-MichemiocuginièdiSMdiPisa 2-1

Piove.
E le dita sono poco allenate dalla pausa natalizia.
Ma le sensazioni sono giuste.
Campo 2, superficie veloce, miniature albine contro miniature blu, un baratro in classifica è la differenza tra le due squadre.
Precedenti storici da analisi terapeutica.
Ma decido di giocarmela.
Ticche-tocco, difensivo, contrattacco, posizionamento: vuoi vedere che oggi non tutto va a schifio?
Maddai, contro Efisio? Il dominatore degli ultimi campionati? Quello che gioca oggi a Sassari e domenica a Manchester/Mons/Rosario (e spesso vince)?
E’ allora che la falange, la falangina e la falangetta dell’indice si dissociano dai miei pensieri negativi, prorompono in una travolgente azione di rimessa, controllano, si liberano, tirano: E’ GOOOOL, un bellissimo gol pallonettato al sette sinistro: unoazeroperme, non farà statistica ma chi se ne frega. Mai segnato a Fois, neanche in amichevole, neanche a “facciamo due tiri per scaldarci”.
Siamo all’inizio del primo atto ed ora attendiamo le orde barbariche all’assalto.
Arrivano, le respingiamo: un palo, una parata ma…..2 risposte pungenti consigliano al campione di non scoprirsi troppo.
BEEP-BEEP: cala il sipario sul primo tempo e sono in vantaggio.

Nell’intervallo lucido le miniature ripetendo il mantra bellico: “continua a giuocare così”.
E riprendo la disfida, e continuo a tenere bene il campo.
Poi il pareggio: percussione, tiro preciso e palla al centro: mancano 10 minuti alla fine (tanti).
Calma e gesso, che un pari è oro zecchino. Anzi nò….ho 2 occasioni nitide per raddoppiare che spreco senza infamia e controllo abbastanza bene le sue incursioni. Dai che ce la facciamo.

Ancora 20 secondi: lui è in attacco, lo marco molto bene.
Ancora 10 secondi: prova a liberarsi nella mia area, ma due mie miniature hanno fatto il master con la colla attack e gli rompono las bolas.
Ancora 2 secondi: lui spazza via (legalmente) una mia miniatura, si posiziona frontale alla porta, faccio appena in tempo a piazzargli miracolosamente un difensore a 1mm dalla palla.

1 decimo di secondo: lui controlla, la palla forse si stacca da lui e tocca il mio difensore (nel caso sarebbe cambio palla) oppure no (per l’arbitro è no, e questo è quello che conta):
Il suo tiro rimpalla sul difensore e deviato dal mio portiere ………supera lemme lemme la linea della porta.
Beep-Beep: la sveglietta suona la fine della partita ed il risveglio dal mio sogno.

E’ ufficiale: siamo in recessione.

Fois-MichemiocuginoèdiSmdiPisa 2-1

AWSOM Powered